martedì 16 ottobre 2018    Registrazione  •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
 LO STAGE Riduci

Lo stage o tirocinio

Lo stage - o tirocinio formativo - è uno strumento per consentire ai giovani di acquisire un'esperienza lavorativa sul campo, nel corso degli studi. Esso presuppone l'esistenza di una convenzione tra un ente promotore e un soggetto ospitante (datore di lavoro pubblico o privato), che preveda un progetto formativo, redatto dallo stesso datore di lavoro, con la garanzia della presenza di un tutor, in qualità di responsabile didattico.

Tra tirocinante e soggetto ospitante non si instaura un rapporto di lavoro, perciò il tirocinante non ha diritto alla retribuzione, a parte la facoltà di avere rimborsi spese, per il trasporto o simili. Ciò nonostante, l'ente stipulante deve assicurare, presso l'Inail, gli stagisti contro gli infortuni sul lavoro e presso una compagnia assicuratrice per la responsabilità civile verso terzi.

Il tirocinio si distingue nettamente da altre forme di rapporto, quali i contratti di apprendistato e di inserimento (e in passato di formazione e lavoro). Tali forme, pur essendo caratterizzate dalla centralità dell'elemento formativo e di facilitazione dell'ingresso nel mondo del lavoro, mantengono la natura di contratti di lavoro subordinato.

Garanzie

Per evitare che, sotto la falsa veste del tirocinio formativo, i datori di lavoro si avvalgano di vere e proprie prestazioni di lavoro, sono previste le seguenti garanzie:

  • lo stage può essere promosso solo da specifiche tipologie di enti;
  • la legge prevede una durata massima del tirocinio, che va dai 4 mesi, per gli studenti della scuola secondaria, ai 12 mesi, per gli studenti universitari e può arrivare a 24 mesi per le persone svantaggiate;
  • una copia della convenzione deve essere trasmessa sia agli Enti pubblici competenti (Regioni e Direzioni Provinciali del Lavoro) e sindacati.

Lo stage, o tirocinio formativo, è stato introdotto in via definitiva dalla Legge n. 196 del 1997.

 

 


Syndicate   Stampa